Senza categoria

Costituisce comunicazione al pubblico la messa in rete di una fotografia precedentemente pubblicata, senza restrizioni e con l’autorizzazione del titolare del diritto d’autore, su un altro sito Internet

Costituisce comunicazione al pubblico la messa in rete di una fotografia precedentemente pubblicata, senza restrizioni e con l’autorizzazione del titolare del diritto d’autore, su un altro sito Internet

di Riccardo Traina Chiarini

Con sentenza del 7 agosto 2018 la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è pronunciata, positivamente, sulla questione «se la messa in rete su un sito Internet di una fotografia precedentemente pubblicata, senza restrizioni e con l’autorizzazione del titolare del diritto d’autore, su un altro sito Internet, costituisca una “comunicazione al pubblico”, ai sensi dell’articolo 3, paragrafo 1,

Attestazione di rispondenza del contratto di locazione a canone concordato agli accordi territoriali – la “soluzione” del Comune di Bologna

Attestazione di rispondenza del contratto di locazione a canone concordato agli accordi territoriali. Il Comune di Bologna “risolve” il dubbio sulla decorrenza dell’obbligatorietà ai fini dell’accesso alle agevolazioni fiscali

di Riccardo Traina Chiarini

Come noto, a partire dall’1 ottobre 2017 è entrato in vigore il nuovo accordo territoriale per i contratti di locazione a canone concordato per i Comuni dell’area metropolitana di Bologna, in attuazione della legge n. 431/1998 e del decreto ministeriale del 16/01/2017, firmato dalle Organizzazioni Sindacali provinciali dei proprietari e degli inquilini.

Proprio il D.M. 16 gennaio 2017, agli artt. 1.8,

Contributo dell’Avv. Alice Fratti su una recente pronuncia della Corte di Giustizia in tema di distribuzione selettiva di beni di lusso

Un fornitore di luxury goods può vietare ai suoi distributori autorizzati di vendere i prodotti su piattaforme e-commerce di soggetti terzi

di Alice Fratti

Con la sentenza del 6 dicembre 2017 (Sentenza nella causa C-230/16 Coty Germany GmbH / Parfümerie Akzente GmbH), la Corte di Giustizia UE ha dichiarato valida ed efficace una clausola contrattuale contenuta in un accordo di distribuzione selettiva che preveda il divieto di vendere i prodotti oggetto della fornitura attraverso piattaforme di commercio elettronico di soggetti terzi, quali ad esempio Amazon o Ebay.

Il caso di specie traeva origine da un ricorso promosso da Coty Germany dinanzi ai giudici tedeschi nei confronti di uno dei suoi distributori autorizzati,

Pronuncia del Tribunale di Bologna in materia di gravi difetti di cose immobili

Pronuncia del Tribunale di Bologna in materia di gravi difetti di cose immobili. Presupposti soggettivi e oggettivi della disciplina di cui all’art. 1669 cod. civ.

di Riccardo Traina Chiarini e Edoardo Badiali

Con sentenza n. 25/2018, pubblicata in data 09/01/2018, il Tribunale di Bologna (G.I. dott.ssa Matteucci) ha deciso un contenzioso riguardante l’operatività dell’art. 1669 c.c., sul regime di responsabilità da rovina e difetti di cose immobili.

Con la decisione, che condanna al risarcimento dei danni la società costruttrice e venditrice dell’opera, in favore del Condominio e dei singoli proprietari assistiti dallo Studio, il Giudicante,