Pubblicato sul Quotidiano Giuridico di oggi il contributo dell’Avv. Traina Chiarini in commento alla recente sentenza della Corte d’Appello di Roma, che ha confermato la condanna del Gruppo L’Espresso in favore di R.T.I. per concorrenza sleale e violazione di diritti d’autore dovuta alla pubblicazione online  di video di titolarità dell’attrice al fine principale di incrementare il proprio business pubblicitario.

http://www.quotidianogiuridico.it/documents/2017/11/29/vietato-pubblicare-video-di-terzi-sul-proprio-sito-per-implementare-il-business-pubblicitario